Iniciar sesión

Conferenza sui livelli superiori di coscienza

Conferenza sui livelli superiori di coscienza

L’accesso ai livelli superiori di coscienza, sperimentarli e fare che diventino operativi nella vita quotidiana, è sempre stato presentato come qualcosa lontano dalle persone comuni, e una possibilità riservata solo a un piccolo numero di mistici o illuminati. 

Antonio Blay trattava questo tema con assoluta normalità perché lo aveva esplorato personalmente e lo presentava come un aspetto pratico, vicino e accessibile a chiunque fosse intenzionato a percorrere il cammino verso l'autorealizzazione. 

In questa conferenza si affronta la realtà esistenziale dell’essere umano e il concetto di Io-Esperienza, e si approfondisce la conoscenza delle capacità essenziali fino ad arrivare alla loro origine, che si trova oltre la nostra forma d’essere individuale. Inoltre, capiremo come lo stesso fenomeno si possa vedere in modi molto diversi, secondo il livello di coscienza in cui viviamo, e come arrivare a una prospettiva più elevata dell’esistenza.

PROGRAMMA DELLA CONFERENZA SUI LIVELLI SUPERIORI DI COSCIENZA

1. Lo stato attuale di coscienza. 
Coscienza del personaggio. 
Coscienza dell'Io-Esperienza. 
Coscienza delle capacità essenziali dell’essere umano. 

2. Dall'Io-Esperienza all'Io-Essenziale.
L’origine di queste capacità: Il Io-Essenziale. 
Il centramento: un primo contatto con il Io-Essenziale. 
Esperienza dell'Io-Essenziale. Il Fondo e i livelli superiori di coscienza. 

3. Stati di coscienza superiori. 
La realtà dell’esistenza dai livelli superiori di coscienza
La trascendenza: verso la Fonte Suprema. 
Contatto e vissuto dei livelli superiori di coscienza. 
L'intuizione, la preghiera. 
L’autorealizzazione come scopo finale. 

Conferenziante

Jordi Sapés de Lema.

Prezzo

150 euros (oltre alle spese di viaggio e d'alloggio)

Informazioni

Per qualsiasi informazione scrivere un e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Conferenza sull’Io esperienza

El Yo-Experiencia

Conferenza sull’Io esperienza

L’essere umano, durante la propria esistenza, può attualizzare in una forma completa e gioiosa tutte le capacità inerenti alla sua natura. Lo strumento per questo fine è la sua personalità, il “Io esperienza”, nelle parole usate da Antonio Blay. 

Perché non siamo coscienti di questa capacità così appassionante? Perché l’idea che abbiamo della vita e di noi stessi lo impedisce. La nostra esistenza è piena di preoccupazioni, problemi, responsabilità e obblighi che consideriamo come un esame o una prova del nostro valore, che ci mantiene in una costante tensione e insicurezza. È così perché la nostra mente è prigioniera dei complessi del personaggio. 

In questa conferenza presentiamo una visione del mondo e dell’essere umano totalmente opposta; una visione nella quale già siamo ed esistiamo, di una realtà che si presenta come lo stimolo e la ragione del nostro vissuto personale. La vita è la cosa migliore che abbiamo, non è un campo di battaglia o un luogo di disperazione, ma un terreno preparato per esercitare quello che siamo e per migliorare la nostra capacità d'intervenire nel mondo e farlo più perfetto. Il mondo è la nostra creazione personale, e abbiamo uno strumento meraviglioso che possiamo imparare a usarlo per realizzare questa creazione: il nostro Io-Esperienza. 

 

PROGRAMMA DELLA CONFERENZA SULL'IO-ESPERIENZA

1. Concetti sull'universo e l’essere umano. 
La realtà come espressione di Energia, Amore e Intelligenza. 
L’essere umano, una capacità cosciente di Energia, Amore e Intelligenza. 

2.  La realtà attuale dell’essere umano. 
Che cosa crediamo d’essere. Quello che siamo e quello che abbiamo. 
Le necessità essenziali dell’essere umano. 
Il Io-Esperienza: la realtà dell’esistenza dell’essere umano. 

3. Cause della situazione attuale. 
L'alienazione attuale della personalità. 
Prima infanzia, modello, angoscia, personaggio. 
Il personaggio, un'alienazione che impedisce il nostro sviluppo. 

4. Verso uno sviluppo completo dell’essere umano. 
La riconnessione con le capacità essenziali dell’essere umano.
Lo sviluppo della personalità: virtù e difetti. 
Lo sviluppo della personalità: le difficoltà
Crescita personale ed evoluzione. 

Responsabile

Jordi Sapés de Lema.

Prezzo

150 euros (oltre alle spese di viaggio e alloggio)

Informazioni

Per richiedere ulteriori informazioni scrivere un e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Conferenze a tema

CONFERENZE A TEMA

ADCA offre conferenze specifiche sui temi fondamentali del Cammino a tutte le persone, associazioni o organismi interessati a conoscere i nostri principi teorici e la loro prassi nella vita quotidiana. 

In queste conferenze si presentano in un modo semplice e didattico gli insegnamenti di Antonio Blay, in modo da essere facilmente applicabili a chiunque sia interessato a seguire la linea di sviluppo proposta da ADCA. Si tratta di un orientamento d'utilità pratica che agisce sui problemi quotidiani delle persone, arricchito con la proposta di alcuni esercizi che permettono applicare concetti che, diversamente, resterebbero una semplice idea. 

Ogni conferenza si basa su concetti specifici e offre, contemporaneamente, una visione graduale e d’insieme dei tre livelli di coscienza dell’essere umano: il livello di coscienza del Personaggio, quello dell'Io-Esperienza, e quello della Impersonalità che permette l’accesso a livelli di coscienza superiori. In questo modo, le tre conferenze proposte si presentano come una trilogia integrale che racchiude il percorso completo della coscienza dell’essere umano.

1.- Conferenza sul Personaggio

2.- Conferenza sull'Io-Esperienza

3.- Conferenza sui livelli superiori di coscienza

Conferenza sul personaggio

Conferenza sul personaggio

Il personaggio, concetto analogo a quello di Ego, è uno dei pilastri fondamentali del cammino proposto da Antonio Blay e uno dei contributi più importanti per la conoscenza dello sviluppo dell’essere umano. Per Antonio Blay il personaggio non è qualcosa da sopportare come se fosse un peso per tutta la vita, ma un elemento artificiale che può essere eliminato, trasceso e sostituito con le esperienze piene e reali delle capacità essenziali dell’essere umano. 

In questa conferenza si presentano le cause che favoriscono la sua apparizione, le dinamiche familiari e sociali che lo alimentano e, ovviamente, le conseguenze nefaste che produce sulle persone che lo utilizzano per interpretare la realtà che ci circonda.  

La visione in dettaglio di questa costruzione mentale permette la presentazione degli esercizi specifici che offrono le chiavi per riconoscerla come errata ed eliminarla, l'unica soluzione possibile nella ricerca di alternative per vivere l’esistenza d’accordo con la nostra realtà essenziale.

El Personaje

PROGRAMMA DELLA CONFERENZA SUL PERSONAGGIO

1. Panorama dei concetti basici. 
Le tre qualità della natura umana. 
La realtà essenziale e l’esistenza dell’essere umano. 

2. La genesi del personaggio. 
La realtà dell’esistenza durante l’infanzia. 
La trasmissione del modello.
Adattarsi alle esigenze del modello. 

3. Il personaggio: una struttura artificiale e sbagliata 
Il personaggio come risultato di timori e desideri. Il io-idea e il io-ideale. 
La vita secondo il personaggio. 

4. Superare il personaggio. 
L’esercizio degli eventi come radiografia di ogni singolo personaggio. 
Un'alternativa certa: il Io esperienza
Il percorso verso l’espressione della nostra realtà essenziale. 

Responsabile

Jordi Sapés de Lema.

Prezzo

150 euros (oltre alle spese di viaggio e d’alloggio)

Contatto

Per informazioni specifiche scrivere a  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Jordi Sapés

Jordi Sapés

Nato il 18 febbraio 1951, si laurea in “Ciencias Políticas, Económicas y Comerciales” all’Universidad de Barcelona (1974), e ottiene il diploma in “Grado Superior” di violino nel Conservatorio di Musica di Barcellona (1969). Economista specializzato nella sistematizzazione della gestione aziendale, si è dedicato anche a diverse attività culturali. Nel 1976 è membro del Comité Internacional de Animación Cultural de Juventudes Musicales con sede a Bruxelles, e partecipa nella preparazione e diffusione di un programma di pedagogia musicale per scolari, in collaborazione con professionisti dell’insegnamento e giovani musicisti. 

Nel 1980 conosce Antonio Blay di cui sarà alunno fino alla morte, un evento che lo porterà ad affrontare la sfida di continuare i suoi insegnamenti evitando di convertirli in una semplice ideologia. La sua esperienza personale si centra nella lotta per superare la dualità: una specie di divisione interna in cui il vissuto di ciò che è Superiore sembra incompatibile con la dinamica del mondo quotidiano. Questa lotta interiore lo porta a evidenziare la necessità d’affrontare lo sviluppo spirituale come una cosa pratica, profondamente inserita nella quotidianità. 

Dal 1990 dirige gruppi di crescita personale, utilizzando materiali elaborati da G.I. Gurdjieff come strumenti ausiliari di un'osservazione metodica e continua della personalità. Questa esperienza lo conduce a elaborare un sistema pratico di auto-osservazione e sviluppo della coscienza che attualmente insegna e diffonde. Dal 1997 si dedica esclusivamente a quest'attività. 

Nel febbraio 2007 partecipò come relatore nelle “Jornadas sobre Antonio Blay” che si celebrarono a Barcellona. 

Web: http://www.aticzendo.com